lunedì 17 settembre 2018

ACCADEMIA BELLE ARTI FROSINONE PUNTA SU ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Corsi tradizionali di Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica d'Arte e Scenografia. Ma anche nuovi insegnamenti di Media Art, Graphic Design, Fashion Design e Arte Sacra Contemporanea. E' un'offerta formativa variegata quella proposta dall'Accademia delle Belle Arti di Frosinone che ha appena aperto le iscrizioni per l'anno accademico 2018-2019. L'istituto, che può contare su due sedi nella città principale tra cui il Palazzo Tiravanti ed una terza sede a Ferentino, ha ampliato la propria offerta puntando sull'alternanza scuola-lavoro.



"Credo che occorra una profonda riforma della scuola e dell'Università, ancora troppo distanti dai cantieri o dai laboratori - spiega il presidente dell'Accademia, Ennio De Vellis - Uno dei principali obiettivi del mio mandato era ed è proprio quello di puntare ad avvicinarci alle aziende. Siamo una scuola di arti e mestieri e i nostri corsi devono essere tutti orientati a programmi di alternanza scuola-lavoro".
"Lo stiamo facendo - prosegue De Vellis - e accanto a questo abbiamo invitato il comune di Frosinone e tutti gli altri comuni limitrofi a commissionarci gratuitamente quelle opere che possiamo realizzare con i nostri studenti. Possiamo occuparci di tutto ciò che richiede arte. Noi vorremmo svolgere metà del tempo dei corsi in classe e metà in cantiere, perché c’è bisogno di un confronto con l'esterno".
Il bilancio del mandato è positivo: "Abbiamo più che raddoppiato gli iscritti - annuncia De Vellis - attualmente a quota 1200 ma vogliamo fare di più. C'è un percorso che ci permette di internazionalizzare l'Accademia, portando qui studenti provenienti da Pakistan, Cina e Iran. Venire a studiare a Frosinone è molto semplice, la città è silenziosa ma offre tutti i servizi e il costo della vita è più basso rispetto a città come Roma e Milano. Inoltre abbiamo sempre avuto docenti di altissimo livello e cercato di introdurre ogni anno qualcosa di nuovo.
Per quanto riguarda l'offerta formativa, "quest'anno c'è un accordo con Ferragamo per un percorso formativo in Fashion Design", spiega De Vellis, ed "è molto ricercato il corso di Oreficeria a Ferentino dove organizziamo workshop. Chiuderemo le iscrizioni a novembre e accanto ai tradizionali corsi di Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica d'Arte e Scenografia, nel tempo abbiamo introdotto anche nuovi insegnamenti come Media Art, Graphic Design, Fashion Design e Arte Sacra Contemporanea che si tiene a Ferentino con docenti provenienti dal Vaticano come Monsignor Iacobone".

Nessun commento:

Posta un commento